Curiosità e chiarimenti sulla nascita del Co.Na.S.P.

Aggiornamento: 16 mag 2021

di Stefano Scatena



Se qualcuno si sta chiedendo da dove nasce questo CO.NA.S.P., la risposta è molto semplice: nasce dalla voglia di un gruppo di assistenti sociali, sparsi per l’Italia, di confrontarsi su una tematica interessate in un momento difficile. Partendo dagli stimoli intercettati in rete, ma non solo, seminati qua e là dal nostro collega Mirri, ci siamo trovati e coalizzati intorno a questa idea di coordinamento nazionale. Oggi, dopo un breve ma intenso percorso di condivisione, abbiamo messo insieme un gruppo determinato e unito che ha deciso di richiamare l’attenzione delle nostre rappresentanze istituzionali sul servizio sociale d’urgenza e sul pronto intervento sociale, sulla necessità di conoscere, migliorare ed ampliare questo essenziale livello assistenziale, così come previsto dalla Legge 328/2000 all’art.22. Lunedì 20 luglio 2020 condivideremo finalmente il nostro Manifesto Costitutivo, nato da una chiacchierata serale tra Furio Panizzi e Stefano Scatena e poi cresciuto e perfezionato grazie al fondamentale e prezioso contributo di Maddalena Montin, di Andrea Romano, di Andrea Mirri, di Marica Ghiri e Ylenia Mappeli. Il nostro primo atto è dunque quello di condividere con tutti gli Ordini d’Italia degli Assistenti Sociali, ma anche con La Fondazione Nazionale Assistenti Sociali e con L’Associazione Assistenti Sociali per la Protezione Civile (A.S.Pro.C.) il nostro Manifesto Costitutivo, certi della loro vicinanza e collaborazione.


Vi informeremo puntualmente sugli esiti di questa importante giornata, che per la prima volta vedrà contemporaneamente insieme, e su proposta ed iniziativa di un gruppo di Assistenti Sociali, tutte queste importanti ed autorevoli istituzioni di autogoverno, oltre alla Fondazione Nazionale Assistenti Sociali ed A.S.Proc.C.

29 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti